Uno scienziato, una coppia di biologi in crisi, una contessa (Annj Goren), un tenente della marina (Mark Shanon), il dottor Leimor (George Eastman) e la dottoressa Annie (Lucia Ramirez) si recano su un’isola tropicale per effettuare delle ricerche.Arrivati sul luogo, scoprono che un test nucleare ha provocato delle mutazioni genetiche tra gli animali, che hanno assunto dimensioni spropositate. Si scopre anche che un uomo del luogo è stato trasformato in un terribile mostro dal volto deformato e dal pene gigantesco, che gira per l’isola stuprando e sventrando le donne.

Il gruppo si ritrova bloccato sull’isola, poiché qualcuno ha disancorato la loro barca. Simone si ritrova faccia a faccia con il mostro, che la sventra dopo averla stuprata, così come la contessa.

Il dottor Leimor viene strangolato, mentre lo scienziato riesce ad uccidere il mostro con un colpo di arpione e a fuggire insieme ad Annie. Per festeggiare i due si accoppiano a bordo della barca.

Porno Holocaust è un film del 1981, diretto da Joe D’Amato e Bruno Mattei (quest’ultimo non accreditato).

Il film fa parte del cosiddetto “periodo esotico-erotico” di Joe D’Amato, che comprende una serie di film porno-horror-erotici girati a Santo Domingo.

In origine il film non doveva essere un porno, e si doveva intitolare solamente Holocaust. Fu un’idea della produzione trasformarlo in hard.[1]

Joe D’Amato dichiarò: «Volevamo scioccare il pubblico… era da poco che si facevano film hard e ancora non si sapeva da che parte andare».[2]

Le scene hard sono interpretate da Lucia Ramirez, Mark Shanon e Anij Goren, pseudonimo dell’attrice italiana Anna Maria Napolitano.

Formato …..: .avi
Durata ……: 01:49:09
Lingua ….: italiani (sottotitoli in inglese).
Parole chiave : italiana, Horror, Oral, Oral, Pompini

 


« »